La tecnologia Dyson Airblade approda a BASE Milano
La tecnologia Dyson Airblade™ approda a BASE Milano

BASE Milano è il nuovo spazio per la cultura e la creatività, che si estende per circa 6.000 metri quadrati nel cuore della zona Tortona all’interno dell’ex stecca delle Acciaierie Ansaldo: al suo interno vi saranno zone di co-working, incubatori d’impresa, laboratori, spazi espositivi, una residenza, una caffetteria e una lounge sempre aperte. Proprio in questo edificio BASE Milano ha scelto di installare la tecnologia Dyson Airblade™.

All’interno di BASE Milano sono stati installati 20 asciugamani Dyson Airblade™ V: il nuovo spazio diventerà un punto di riferimento della città non solo per le proprie attività dirette, ma anche per il coinvolgimento e la presenza di eventi di portata nazionale e internazionale, fra cui Milano Design Week, XXI Triennale Internazionale e Book Pride 2016. Con un’alta densità di traffico e bagni in funzione a ciclo continuo, BASE Milano era alla ricerca di un asciugamani ad aria veloce, igienico e attento alla sostenibilità ambientale. La soluzione: la tecnologia Dyson Airblade™.

Tempi di asciugatura rapidi. Ogni secondo, il motore digitale Dyson V4 aspira fino a 35 litri di aria attraverso un filtro HEPA, spingendoli attraverso aperture di 0.8 millimetri di larghezza. Il risultato sono due lame d’aria filtrata, della velocità di 690 km/h, che rimuovono letteralmente l’acqua dalle mani come tergicristalli, asciugandole in modo veloce e igienico. BASE Milano avrà più persone di passaggio dalle toilette, con notevole risparmio di tempo e miglioramento del servizio offerto.

Niente salviette di carta, niente disordine. Gli asciugamani ad aria Dyson Airblade ™ producono fino al 79% in meno di CO2 rispetto agli altri asciugamani ad aria e sono in grado di asciugare 18 paia di mani al prezzo di una singola salvietta di carta. In questo modo le toilette di BASE Milano non si intaseranno e non vi sarà il disordine causato dalle salviette di carta sporche.

Igienico. Gli asciugamani ad aria convenzionali aspirano semplicemente l’aria sporca delle toilette, soffiandola di nuovo sulle mani umide. Gli asciugamani ad aria Dyson Airblade™ filtrano l’aria per mezzo di un filtro HEPA per rimuovere il 99,9% dei batteri, fornendo a BASE Milano un mantenimento di alti standard igienici lungo tutto il ciclo di vita della macchina.          

NOTE PER I REDATTORI

Ricerca, Progettazione e Sviluppo – RDD

Il range di asciugamani ad aria Airblade è il risultato di quasi 3 anni di intensa ricerca e sviluppo da parte di un team di 125 ingegneri Dyson e di un investimento di 40 milioni di sterline. Dyson ha più di 100 ingegneri all’interno del proprio team di sviluppo dei motori e continua ad investire 10 milioni di sterline all’anno in ricerca e sviluppo. L’ultimo motore digitale Dyson è costato £ 26.900.000 solo per lo sviluppo. Considerando il suo intero ciclo di vita, un motore digitale all’interno di un asciugamani ad aria Dyson Airblade ™ può muovere 162.000 m3 di aria – abbastanza per riempire 26 milioni di palloncini[1].

Tecnologia Airblade™

Due lame d’aria non riscaldata che escono da piccolissime fessure di appena 0,8 mm ad una velocità di 690 Km/h, rimuovono letteralmente l’acqua da entrambi i lati delle mani, lasciandole completamente asciutte.

Filtro HEPA

L’aria del bagno utilizzata dagli asciugamani Dyson Airblade™ viene fatta passare attraverso un filtro HEPA per eliminare il 99,9% dei batteri prima che venga soffiata sulle mani.

Igiene

I comuni asciugamani ad aria calda utilizzano una tecnologia vecchia di 60 anni che si basa su l’evaporazione per asciugare le mani. L’aria del bagno, che può contenere germi, viene riscaldata e soffiata sulle scarpe, i vestiti e le mani appena lavate.

Test

Gli ingegneri Dyson hanno creato oltre 3.300 prototipi per tutta la gamma Dyson Airblade™ e ogni componente è stato sottoposto a centinaia di test. Un team implacabile di persone Dyson è stato incaricato di trovare difetti e debolezze della macchina, prestando attenzione ai dettagli – hanno simulato di lavarsi le mani 213 milioni di volte.

BASE Milano. A place for cultural progress

BASE Milano è uno spazio di 6.000 metri quadri nato all’interno dell’ex stecca delle Acciaierie Ansaldo: il progetto di Arci Milano, Avanzi, esterni, h+ e Make a Cube3 ha vinto il bando indetto dal Comune di Milano per la gestione pluriennale degli spazi interni all’ex fabbrica.


[1] Sulla base di palloncini standard di nove pollici.